MENU

Condoglianze Online

Torna alla lista
Ugo Freguja

Il giorno 1 Aprile è mancato all’affetto dei Suoi cari
 
Lo porteranno sempre nel cuore:
Natividad, Massimiliano, Stefania e Alma, i parenti e gli amici tutti.
 
 

Cerimonia Funebre

La cerimonia funebre avrà luogo:
Mercoledì 7 Aprile alle ore 09.00
nella Chiesa del Cimitero di Mestre-VE
 
 
Dopo la cerimonia funebre la salma del caro Ugo verrà accompagnata presso il cimitero di Marghera in attesa della cremazione.
 
 

Messaggi di cordoglio

LASCIA UN MESSAGGIO
06 Aprile 2021 - Ore 18:54Simone Repetto

"Conobbi Ugo in occasione del 40mo anniversario della tragedia del Fusina, a cui sopravvisse. Dopo aver appreso e diffuso la sua storia, in molti lo definirono "un miracolato". L'unica persona che, tra i compagni di bordo, in quei momenti terribili, Nostro Signore non volle chiamare a se'. Ed ogni volta che ci sentivamo e mi aggiungeva qualche dettaglio, pensavo al senso della forza della vita. Quella che, nonostante l'esperienza drammatica pienamente vissuta, gli diede una serenità, una calma ed una gioia di vivere quasi soprannaturale. Chissà, forse non è un caso che la chiamata di Nostro Signore sia arrivata proprio nei giorni in cui si celebra la Passione. Chissà, forse Ugo ritornerà a dilettare i suoi compagni, a gioire del buon cibo e delle sane passioni con loro, a bordo di una nave che naviga in acque tranquille per l'eternità. Me l'immagino così, caro Ugo, la tua vita futura nell'aldilà, dove il sole non tramonta ed il mare allieta. E' stato un grande piacere conoscerti...Buon vento marinaio! Simone "

06 Aprile 2021 - Ore 12:41Carlotta Clavarino

"Cara Famiglia Freguja, quando ho conosciuto Ugo avevo circa 25 anni e Adriatica era il mio primo lavoro. Ricordo perfettamente la sua voce, quando rispondeva al centralino, ricordo quando inchiostrava i timbri, con lunghi guanti neri che gli arrivavano fino al gomito. Era l'unico che mi chiamava dottoressa anche se dimostravo molti meno anni di quel che avevo e tutti gli altri mi chiamavano "la picia". Raccontava storie e io lo ascoltavo. Gli chiedevo aiuto per piccole difficoltà pratiche ed era sempre gentile e disponibile. Una persona buona. Ho deciso di scrivervi perchè niente compensa la mancanza di una persona cara, ma sapere che vive nel ricordo di tante altre persone, oltre a voi, può essere di leggero conforto. Vi abbraccio con tanto affetto, siate sereni, ovunque sia in questo momento ha già iniziato a farsi amare. Carlotta Clavarino"

06 Aprile 2021 - Ore 10:51Paola Facin

"Lo ricordo sempre con affetto, un collega sempre gentile e con un gran senso dell’umorismo. Ci mancherà. Sentite condoglianze alla famiglia tutta, da parte mia e di mio marito Luca Grapputo"